Fedeli carissimi, quando eravamo ancora bambini la Pasqua significava per noi le uova colorate e una bella focaccia. Crescendo e diventando adulti abbiamo imparato a darle significati più precisi e profondi ma che non toccavano forse la nostra vita concreta. Proviamo a riflettere allora sulle “cose pasquali” e vedremo che hanno un senso pasquale e ci dicono qualcosa di importante.

Prendiamo l’uovo per esempio. Da sempre è simbolo di fecondità, di vita che sboccia. Se abbiamo il gusto del linguaggio simbolico, lo possiamo vedere come il sepolcro da cui esce il Signore risorto.
E la primavera, stagione pasquale, naturalmente è pullulare di vita che si rinnova ogni anno, che sgorga irresistibilmente dalla terra (il sepolcro spalancato!).
Il bel tempo, i colori, tutto in questa stagione comunica gioia e vitalità.
Proprio come Cristo risorto che ci infonde forza, gioia, entusiasmo. Veniamo interiormente rinnovati da Cristo e dalla sua resurrezione. Infatti da Cristo risorto viene a noi ogni abbondanza di grazia e di gioia, ci viene il gusto della vita.
Come la Pasqua per Gesù è stato il passaggio dalla morte alla nuova vita, così per noi è il risveglio dal torpore, dalla pigrizia; è speranza, fiducia in noi stessi, è vivere da risorti in Cristo.
Allora accogliamo il saluto di Gesù apparso la sera di Pasqua ai suoi che erano nel Cenacolo: “Pace a voi”. Pace a noi, ai nostri cuori rattristati dalle difficoltà della vita, pace per il nostro animo spesso in tumulto per le prove della vita, pace per la nostra vita a volte turbata dal dolore.
“Pace a voi!”. A queste parole riprendiamo fiducia e ritroviamo nel cuore un po’ di consolazione, nonostante tutto, perché non siamo abbandonati a noi stessi, ai nostri errori e alle nostre paure. C’è Qualcuno in mezzo a noi che ci capisce, che ci ama, che ci perdona e ci offre coraggio.
Basta che noi lo vogliamo incontrare. Egli ci attende tutte le domeniche per celebrare con noi la sua e la nostra “pasqua settimanale”, e per offrirci i doni della sua risurrezione.
BUONA PASQUA a tutti! don Luciano



"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.