Fedeli carissimi, il mese di maggio normalmente è inserito nel tempo pasquale, tempo di gioia e di vita nuova durante il quale Gesù risorto, per mezzo dei Sacramenti, ci dona la sua grazia.
Solitamente in questo tempo termina il cammino di catechesi con cui i fanciulli e i ragazzi si sono preparati a un traguardo importante per la loro vita cristiana: l'ammissione ai sacramenti della Riconciliazione, dell'Eucaristia e della Confermazione.

Voglio ringraziare le catechiste e i genitori che, con il loro paziente lavoro, hanno accompagnato i fanciulli e i ragazzi a ricevere i Sacramenti con consapevolezza e responsabilità.
Domenica 5 maggio saranno 11 i ragazzi che riceveranno la Cresima. Speriamo che abbiano capito che il dono dello Spirito Santo che ricevono li chiama a vivere con impegno e con gioia la propria fede in Cristo, nella Comunità cristiana in cui vivono e di testimoniarla con coraggio davanti a tutti.
Domenica 19 maggio saranno 12 i fanciulli che per la prima volta riceveranno l'Eucaristia, realizzando così una profonda comunione con Gesù e con tutti coloro che si nutrono dello stesso pane. Inviterei i loro genitori a ridurre al minimo le spese superflue (regali, pranzi, confetti, foto ...), eliminando tutto ciò che sa di consumismo. Ciò non impedirà di celebrare con gioia e festa questo bellissimo giorno, ma anzi li aiuterà a viverlo maggiormente nel suo aspetto religioso.
Infi ne domenica 26 maggio saranno ammessi al sacramento della Riconciliazione 8 fanciulli della Comunità che riceveranno il perdono di Dio nostro Padre che non cessa mai di amarci, anche se noi con il peccato compiamo una mancanza di amore verso di Lui o verso i fratelli.
Termino ricordando che il mese di maggio è dedicato per antica tradizione alla devozione alla Madonna: dalla chiesa, dalle contrade, dalle famiglie s'innalzi allora la nostra preghiera di fi gli verso Maria nostra madre celeste. Sforziamoci di trovare un po' di tempo per rivolgere insieme la nostra preghiera alla Madonna, chiedendole di imitare il suo luminoso esempio di totale fedeltà a Dio, compiendo in tutto la volontà del Signore, per avere sempre in noi la gioia del suo amore.

don Luciano

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.