Fedeli carissimi, da circa un mese abbiamo iniziato un nuovo anno di vita.
Passando dal vecchio al nuovo anno proviamo inevitabilmente il senso del tempo che passa: abbiamo cambiato il calendario appeso alle pareti di casa, abbiamo cambiato l'agenda, abbiamo dovuto fare attenzione al nuovo numero delle date ... Noi diciamo che il tempo passa, ma a ben riflettere siamo noi che passiamo.

Non è il tempo che passa, sono le cose che a poco a poco ci lasciano, sono le persone amate che una ad una se ne vanno, siamo noi che passiamo, inevitabilmente ma non senza speranza, se abbiamo fede.
Oltre a tutto questo fluire inarrestabile c'è Qualcuno che resta e dà un senso a tutto ciò che scorre via.
Egli resterà per sempre, anche dopo che la terra e il cielo saranno passati.
Egli è la "rupe eterna" che il tempo non può scalfire.
Chi si appoggia a Lui non sarà schiacciato dalle vicende terrene, chi si aggrappa a Lui non sarà travolto dalla storia umana.
Chi si affida a Lui non si conforma alla mentalità del mondo che passa, ma resta fedele a Lui che "è sempre lo stesso, ieri, oggi e nei secoli".
La nostra vita potrà anche essere piena di lotte, difficoltà, prove, sofferenze; ma la sua presenza accanto a noi ci riempie di speranza e di fiducia.
Egli non ci abbandonerà mai, sarà sempre al nostro fianco per camminare con noi lungo la strada della vita.
Ci chiede soltanto di non respingerlo, di non allontanarci da Lui, di non dimenticarlo, di non chiuderci nel nostro egoismo, ma di aprirci al suo amore.
Dobbiamo vincere la pigrizia che spesso ci impedisce di andargli incontro; non dobbiamo crederci autosufficienti, ma essere coscienti di avere continuamente bisogno di lui.
Se davvero trovassimo un po' del tempo che Egli ci dona per incontrarci con Lui, per ascoltarlo, da Lui avremmo la chiave per risolvere tanti problemi che assillano il nostro cuore, perché crediamo che Egli è l'Emmanuele, il Dio-con-noi, sempre con noi.
Riprendiamo allora il cammino di questo nuovo anno, rinnovando la nostra adesione a Cristo, impegnandoci a fare di Lui e della sua parola il costante punto di riferimento della nostra vita.
Illuminati dalla sua luce e sostenuti dalla sua forza saremo pronti ad affrontare senza paura tutto quello che questo nuovo anno ci riserverà.

don Luciano


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.