(Padova, 8 maggio 2015)

Reverendo Padre Superiore e Religiosi tutti del Santuario di San Leopoldo, è con grande e rinnovata gioia che la Comunità di San Donato di Cittadella, presente questa sera con oltre 100 persone, sta vivendo le celebrazioni in onore di San Leopoldo Mandic, il Santo dell'Ecumenismo e del confessionale, che si concluderanno martedi 12 maggio, festa liturgica di San Leopoldo.
Esprimiamo un grazie riconoscente ai Padri Cappuccini anche perché il pellegrinaggio è stato preparato da un padre del Santuario che domenica 26 aprile ha parlato a San Donato in tutte le messe.
La nostra Comunità ( circa 1400 anime ) è una giovane e nel contempo antichissima realtà parrocchiale, tanto è vero che la fede nacque proprio nel territorio di San Donato e da qui si irradiò in tutta l'Alta Padovana. Ma la storia cammina e nel 1376 l'anticha Pieve di San Donato venne assorbita dalla Parrocchia di Cittadella. Venendo agli anni a noi più vicini, esattamente nel 1984 il compianto vescovo di Padova Filippo Franceschi volle la rinascita della Parrocchia di San Donato e il 7 ottobre, festa della Madonna del Rosario, fece l'ingresso il suo pastore don Luciano Vanzan. Quando siamo nati non avevamo niente, il Parroco non aveva neppure la canonica e dovette sistemarsi in affitto. Ma c'era tanta voglia di camminare insieme e oggi a 31 anni dalla nascita, la Parrocchia gode di tutte le necessarie strutture.
Anche a San Donato è assai sentita la devozione a Padre Leopoldo beatificato da Paolo VI nel 1976 e canonizzato da Giovanni Paolo II il 16 ottobre 1983. Anche da noi ci sono persone che sostengono di aver ricevuto, per Sua intercessione, grazie particolari. Questa sera avvertiamo forte l'emozione di trovarci in un luogo ripetutamente toccato dalla grazia di Dio come avvenne il 10 maggio del 1944 quando un terribile bombardamento, che aveva completamente distrutto la chiesa e il convento dei cappuccini, lasciò miracolosamente intatti l'altare della Madonna e il confessionale di padre Leopoldo, come lui stesso aveva annunciato, dicendo: "... questa celletta sarà risparmiata: qui Dio ha usato tanta misericordia alle anime, deve restare un monumento della sua bontà!". Ma forse il miracolo maggiore si ripete qui ogni giorno, dove tante persone si accostano al confessionale, proprio in anni in cui il sacramento della penitenza è messo alle corde dalla mentalità laica e alle volte poco compreso anche tra i credenti. Ma c'è un altro legame che ci unisce a San Leopoldo: il grande amore che egli aveva per la Madonna. Proprio infatti la festa della Madonna del Rosario, il 7 ottobre, segna la nascita della Parrocchia di San Donato. Che l'amore per la Madonna, che padre Leopoldo con arguta semplicità chiamava "la Parona" ci aiuti a camminare insieme, in un vero percorso di condivisione che sappia andare oltre i contrasti che possono nascere quando si lavora fianco a fianco.

Gianni Tonelotto


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.