Fedeli carissimi, per il mese di maggio, tradizionalmente dedicato alla Madonna, propongo alla vostra riflessione una preghiera che ho letto in questi giorni in una rivista mariana: possiamo tenerla sottomano e magari recitarla insieme in famiglia nelle sere di questo mese.
O Maria, madre nostra celeste, guarda a noi con intenso amore. Ora più che mai ne abbiamo veramente bisogno. La terra, che tu stessa hai conosciuto, è piena di tristezze, di cattiverie, di ingiustizie e di sofferenze.


Volgi il tuo sguardo materno a coloro che non sanno farsi amare e che la gente non ama più: essi hanno bisogno del tuo amore. Consola coloro a cui la morte o l’incomprensione ha strappato gli ultimi amici e si sentono terribilmente soli nell’affrontare le lotte della vita.
Abbi pietà delle mamme che piangono i loro figli perduti o ribelli o infelici.
Abbi pietà di quanti non hanno ancora un lavoro di cui hanno bisogno e sono nell’impossibilità di dare alle loro famiglie pane e serenità.
Proteggi coloro che, turbati dalle difficoltà della vita o avviliti dalla sofferenza, sono presi da sfiducia e da disperazione. A coloro a cui sembra che tutto vada male dona conforto: suscita in loro la nostalgia di Dio e la fede nel suo infinito potere di soccorso.
Guarda benigna coloro che, illudendosi di aver raggiunto quaggiù lo scopo della loro vita, hanno dimenticato te e il tuo figlio Gesù. Sii vicina a coloro a cui Dio ha elargito tanti doni, perché non li sciupino in tante cose inutili e vane, e non li usino egoisticamente solo per il proprio bene, ma con essi facciano felici coloro che ne sono sprovvisti.
Aiutaci infine ad amare tutti, specialmente coloro che non si sentono amati da nessuno perché sono senza famiglia. Maria, madre di tutti, ti chiediamo per il mondo intero pace, tranquillità, serenità, rispetto, comprensione, solidarietà e soprattutto un aumento di fede nel tuo figlio Gesù, poiché lui solo è nostra “via, verità e vita”. Amen Chiediamo alla Vergine Maria che ci insegni a vivere la nostra fede nella vita di ogni giorno e a dare più spazio al Signore. La sua protezione sia sulla nostra Comunità e su tutte le nostre Famiglie.


don Luciano

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.