Si sente spesso dire: “Nel vivere la fede io seguo la mia coscienza”. Ma abbiamo idee chiare sulla “coscienza”? Anche papa Francesco invita a seguire la propria coscienza, ma aggiunge “sia una coscienza formata”.
La coscienza è il cuore della persona umana, dove ognuno esercita e difende la propria libertà e dignità. In questa “stanza segreta” può entrare solo la persona, è il luogo del nostro incontro con Dio. In essa, facendo l’esame di coscienza, troviamo le coordinate per capire se una cosa è buona o cattiva.

consegna del Vangelo

Domenica 20 novembre, festa di Cristo-Re, i fanciulli che frequentano il 2° anno della “Iniziazione Cristiana” hanno vissuto, assieme ai genitori e catechiste, un rito particolare con la “consegna del Vangelo”, che li accompagnerà nel cammino della Catechesi, per una graduale conoscenza
di Gesù e di che cosa comporta diventare suoi amici.

Ecco una sintesi degli avvenimenti che hanno scandito la vita della parrocchia nell’ultimo anno.

4/10/2015: La Comunità festeggia il 31° compleanno della parrocchia, con una attenzione particolare agli anziani per i quali, dopo la Messa, viene preparato il pranzo nel nostro Centro parrocchiale.
8/12/2015: Le coppie di Sposi che celebrano uno speciale anniversario del loro matrimonio condividono insieme un momento di preghiera (Messa) e di gioia (pranzo).
6-20/12/2015: Un gruppo di mamme allestisce “il mercatino dell’Avvento”, sostenendo le iniziative di solidarietà della parrocchia.

Fatte le debite distinzioni, io ritengo che oggi i veri mali e i veri pericoli siano all’interno delle nostre società, delle nostre Chiese, delle nostre comunità e delle nostre famiglie.
Un progresso troppo impastato di benessere e dimentico dello spirituale e della fede, una fede tiepida, formalistica e poco incisiva nel vissuto quotidiano, uno stile di vita egoistico e disinteressato del prossimo vicino e lontano, una famiglia spesso soggetta al disfacimento senza valori e scarsa d’amore,

Con l’ambizioso obbiettivo di “rinsaldare il senso di appartenenza alla Comunità, l’amicizia, il dialogo, il confronto, la corresponsabilità, il discernimento”, domenica 11 settembre, si sono dati appuntamento presso il “Centro della Comunità” i membri del Consiglio pastorale, del Consiglio economico, del gruppo Caritas, dei Gruppi liturgici, i Catechisti, gli Animatori di A.C. e i responsabili del NOI. Il tutto sulla scia dei quattro precedenti incontri realizzati negli ultimi 7 anni ed in ottemperanza ai dettami del piano pastorale 2016/2017 della nostra Diocesi “... in questa sosta che la rinfranca” che ne ribadisce l’importanza: “I Consigli pastorali sono invitati a incontrarsi insieme a tutte le realtà e i Gruppi della parrocchia per verificare e rilanciare il cammino dell’iniziazione cristiana”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.