Carissimi fedeli di S. Donato, grazie infinite delle notizie che mi date. Io sto bene e vi tengo presenti nel cuore e nella preghiera. Sento che la crisi economica fa soffrire più di qualcuno; nonostante tutto, incoraggiate la vostra Comunità a vivere sempre il suo spirito missionario.

Il prossimo anno noi Saveriani lasceremo al Clero locale la parrocchia in cui ci troviamo e ci trasferiremo in una zona dove le case e le baracche nascono come funghi. Cominceremo da zero o quasi da zero.

La nuova località chiamata Ngodi infatti ha già un terreno che il capo del villaggio ci ha donato 15 anni fa. Per il momento stiamo costruendo la chiesa (per circa 700 persone) che un domani sarà una sala polivalente.

Ci siamo impegnati nello sviluppo di questa terra, ma dare vita a una parrocchia senza chiesa sarebbe un grave problema.

Speriamo di trovare degli amici sensibili alla nascita della parrocchia e alla conversione della gente ancora legata alla religione ancestrale. Noi bussiamo alla porta di tutti; con l’approvazione di don Luciano spero che anche voi mi darete una mano.

Saluto cordialmente tutta la Comunità e prego che Dio vi benedica e che la Vergine Maria vi protegga.

p. Bruno Calderaro

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.