Domenica 6 ottobre, secondo una consolidata tradizione, abbiamo ricordato l'anniversario della rinascita della Parrocchia. il 29°! La giornata di festa era stata preparata durante la settimana da una Veglia di preghiera (giovedì) e da un concerto vocale con i cori ANA e VALCAVASIA (sabato).
I momenti forti della ricorrenza sono stati la Concelebrazione eucaristica, presieduta dall'ex rettore del Seminario minore di Padova, mons. Gino Temporin, e seguita dai presenti con viva partecipazione. E poi il gioioso momento conviviale vissuto insieme dagli anziani della Comunità (ultrasettantenni), preparato appositamente per loro nel Centro parrocchiale. Hanno risposto all'appello in 84 e crediamo siano stati contenti di potersi incontrare, raccontarsi del passato e trascorrere insieme qualche ora di serenità. Un grazie doveroso agli adulti e ai giovani del Circolo NOI per la disponibilità e la perizia con cui hanno preparato il pranzo per gli anziani e il rinfresco per tutti nel Bar della parrocchia.
Nel pomeriggio di domenica 22 settembre con un bel gruppo di fedeli della nostra Comunità ci siamo recati in pellegrinaggio alla Madonna di San Martino di Schio.
Scesi dal pullman abbiamo percorso a piedi il cammino fino al Cenacolo, passando davanti alla chiesetta delle prime apparizioni della Vergine a Renato Baron.
Seguendo le esaurienti spiegazioni di una guida esperta, abbiamo visitato i luoghi più significativi del parco: le campane dal suono squillante, la casa della santa Famiglia, il presepe, la cappella della risurrezione e la cripta delle apparizioni. Dopo una sosta per un po' di ristoro a base di dolci squisiti e bibite varie, siamo tornati al pullman per il viaggio di ritorno, durante il quale abbiamo pregato per tutta la nostra Comunità; in modo speciale per le famiglie, gli ammalati, gli anziani, i disoccupati, i defunti...
Un pomeriggio da non dimenticare!

Tu verrai
Carico d'anni e stanco un vecchio bianco
chiese un aiuto al Cielo per il termine del viaggio.
"Io non voglio -disse- morire a primavera,
con il canto delle cince in volo
e il verde nuovo del mio prato".
"Tu verrai d'estate" disse il Cielo.
"Io non posso -disse il vecchiodevo
ancora riscaldare le mie ossa al sole,
le mie rose fioriranno nel cespuglio
e la mia casa avrà il profumo di un giardino".
"Tu verrai d'autunno" disse il Cielo.
"Non ti ascolto -rispose il vecchioquest'autunno
voglio andare nel mio bosco
e camminare nel sentiero, mentre a casa
chi mi aspetta mesce il vino per il mio ritorno;
e poi io voglio rivedere l'oro delle foglie,
e voglio, oh sì se voglio, rivedere il fumo
uscire dal camino della casa dei miei figli".
"Tu verrai d'inverno -disse allora il Cieloquando
il mondo sarà uguale
per gli uomini e le cose,
quando tutto avrà la voce del silenzio,
e quando i passi sulla neve
segneranno a fondo il tuo cammino.
Tu verrai quando più mi aggrada.

Edoardo Bertizzolo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.