La pianta, per essere trapiantata, va lentamente preparata: bisogna tagliare le fronde, a poco a poco le radici, quasi abituarla a sopravvivere con l’essenziale.

La partenza improvvisa di persone significative fanno capire la fragilità umana e la precarietà della vita, facendoti sentire non al sicuro, ma solo risparmiato.

Ogni giorno bisogna cominciare a distaccarsi da tanti legami pratici, quotidiani, personali, affettivi, forse anche spirituali: partire infatti è un po’ morire. . .

 

Ci si illude che sia tutto facile, scontato, banale, come nei normali trasferimenti, ma quando si comincia a riflettere che « certe cose non torneranno più » allora. . .

Voltando pagina non si chiude un altro capitolo, ma proprio il libro della vita. Diventa utile ricordare quanti non fanno ormai più progetti, ma solo aspettano.

Calarsi nel mondo degli anziani, senza sentir tanto parlar di programmi, ma di malanni, l’orizzonte sembra chiudersi, si abbassa a livello di quella sola stanza.

Hai davanti immagini, prospettive, sequenze di vita che diventano sempre vicine: il passo incerto, la memoria che sfugge, i nomi di persone e cose che scompaiono.

C’è tanto tempo per pensare, per fare confronti, per ricordare momenti di vita: purché non manchi la voglia di pregare, di confidare in Dio che non abbandona.

Quando t’accorgi che si fa fatica a “stare in sella” meglio saggiamente scendere! I nostri vecchi dicevano: « Prima che el cavallo te butte zò: meglio desmontar! ».

Quelli che ti vogliono bene son sorpresi, s’interrogano, stanno in silenzio, pregano. Altri forse osservano, chiacchierano, inventano storie, s’illudono, dimenticano che la vita è come una ruota che gira: alla fine saremo tutti giudicati sull’amore.

don Domenico Frison


"Per un pugno di dollari"


Cittadella ascolta


17 dicembre 201817 dicembre 2018

I sette peccati capitali della ricchezza

cottarelli

PROF. CARLO COTTARELLI, economista


Venerdì 25 gennaio 2019

La responsabilità delle élites

calenda

Dottor Carlo Calenda già  ministro dello sviluppo economico


Venerdì 1 febbraio 2019

Ricchezza e Disuguaglianza

padovan

PROF. PIER CARLO PADOAN già ministro dell’Economia e delle Finanze.


 Lunedì 4 marzo 2019

Da ricchezza che non sazia

bruni

PROF. LUIGINO BRUNI, Professore Ordinario in Economia Politica al Dipartimento di Giurisprudenza, Economia, Politica e Lingue Moderne dell’ Università Lumsa di Roma

locandina incontri fidanzati cittadella 2018

Assemblea diocesana 2018 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.