Mentre a Campocroce si svolgeva la festa alpina, a Cima Grappa si consumava una tragedia: un’auto C3 usciva di strada e precipitava fino in fondo valle. Tutti morti gli occupanti!
Gianni Tombolato e Maria Antonello con gli amici Gino Lago e Giulia Bonetto stavano salendo al sacello della Madonnina del Grappa, per esaudire il desiderio di Maria Luigia, che dopo un banale incidente domestico di 13 anni fa, era passata per un vero calvario di sofferenze, subendo ben trentasette operazioni chirurgiche, fino alla inevitabile amputazione dell’arto, potendosi ora muovere solo su sedia a rotelle, tanto da voler « andar fin lassù in pellegrinaggio dalla Madonna » in quella domenica di sole.
Proprio all’ultima curva l’auto si sposta troppo sul ciglio e cade rovinosamente. Qualcuno chiama aiuto, l’amico scende a ruzzoloni, un altro cerca di avvisare. . . Intanto da casa partono chiamate sul cellulare dei genitori: ma nessuna risposta.
Ormai Gianni e Maria non rispondono più dalla terra, ma direttamente dal cielo
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.