Nella nostra Diocesi è stata prevista una nuova evangelizzazione attraverso l'Iniziazione Cristiana che prevede un diverso modo di fare catechesi rispetto al passato.
Infatti la conoscenza del Signore Gesù Vivo e Risorto, è stata proposta a tutta la famiglia e non soltanto ai bambini e ragazzi.
Nella nostra Parrocchia abbiamo cominciato questo cammino, anche con gli adulti dallo scorso mese di ottobre 2014, vediamo allora di riassumere tale esperienza di crescita per la nostra comunità.
Abbiamo iniziato cercando di creare in gruppo l'affiatamento mediante la conoscenza reciproca tra genitori ed accompagnatori, in modo semplice e fraterno.
Dopo di che è stato presentato il percorso di I.C. nelle sue linee generali, sottolineando l'importanza di fronte alla gratuità del dono di Dio e alla libertà di scelta per diventare cristiani autentici, visto che essere cristiani significa essere alla sequela di Cristo. Seguire cioè Gesù ascoltando il suo vangelo e metterlo in pratica nella vita. Tema del primo incontro è stato: "Chiunque chiede riceve, chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto" (Mt. 7, 8). Provare per Credere! Tema del secondo incontro: "Costruire la casa" (Mt. 7, 24). Cioè costruire la propria esistenza su solide fondamenta gettate sulla roccia Gesù Cristo. Abbiamo scoperto come le nostre risorse e convinzioni, dovute alla vita quotidiana, caratterizzano e incidono sulla qualità della vita personale e familiare, divenendo portatrici di Vangelo (buona "novella" notizia).
Tema del terzo incontro: "Il bambino cresceva a Nazareth" (Lc. 2, 40). Scoprire la ricchezza e la responsabilità di essere genitori.
Ma non siamo soli: come Gesù con Maria e con Giuseppe cresceva in età sapienza e grazia. Lui è sempre con noi ed è presente nelle nostre famiglie, con il suo amore.
Tema del quarto incontro: "Quando tuo figlio ti domanderà..." (Dt. 6, 20). Con i genitori abbiamo preso consapevolezza di ciò che serve e quali scelte si devono fare per essere veri cristiani alla sequela di Gesù. Testimoniando con la propria condotta di vita la nostra fede agli altri ed ai figli. Inoltre in virtù delle promesse fatte di fronte all'altare il giorno del matrimonio, noi genitori abbiamo assunto liberamente la responsabilità di educare i nostri figli alla fede cristiana.
Tema del quinto incontro: "Credo, aiutami nella mia incredulità" (Mc. 9, 24). Prendere coscienza della necessità di interrogarsi sulla propria fede. Confrontarsi sulle eventuali difficoltà di incarnarla e sulla capacità di dare significato alla vita adulta.
Non perdere occasione per pregare, da soli o in famiglia, chiedendo al Padre di aumentare la fede in Cristo.
Tema del sesto incontro: "Ma voi chi dite che io sia?" (Lc. 9, 20). Attraverso alcune immagini bibliche ma soprattutto leggendo il Vangelo, abbiamo preso coscienza e consapevolezza che l'annuncio di verità di Gesù è buona notizia per la vita degli adulti e dei genitori.
Infine concluderemo questo nostro itinerario con una celebrazione comune, che coinvolge genitori e figli, nella quale chiederemo a Dio Padre di custodire i nostri figli. Magari preludio di una partecipazione attiva e costante di tutta la famiglia alla Santa Messa domenicale, con tutta la comunità.
Maria Santissima continui a proteggere la nostra parrocchia e le famiglie del mondo intero!

Enza e Giorgio


"niente paura"


Cittadella ascolta


24 novembre 2017

Professor Alessandro Albizzati
medico chirurgo, specialista in Neuropsichiatria Infantile
ALESSANDRO ALBIZZATI

Desiderio di morte e desiderio di vita nel mondo giovanile


2 dicembre 2017

Claudio e Paola Reggemi
genitori di Giulio
CLAUDIO PAOLA REGENI

La paura di un'idea


12 gennaio 2018

Dott. Piercamillo Davigo
magistrato, professore della 2ª Sezione Penale presso la Corte suprema di Cassazione
PIERCAMILLO DAVIGO

La giustizia che non teme


Martedì 13 febbraio 2018

Professor Stefano Zamagni
economista, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna e di Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center.
STEFANO ZAMAGNI

La globalizzazione tra paure ed opportunità


Mercoledì 18 aprile 2018

S.E. Francesco Montenegro
cardinale e arcivescovo di Agrigento, presidente di Caritas Italiana
FRANCESCO MONTENEGRO

La civiltà del coraggio

Orientamenti pastorali 2016 17 1

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.