Anche in questo anno catechistico i bambini di quarta elementare hanno affrontato la conoscenza di Dio con il percorso dell’Iniziazione Cristiana.
Stanno sperimentando la Seconda tappa del Primo discepolato, “approfondendo cosa vuol dire diventare discepoli di Gesù, conoscendolo, amandolo e decidendo di seguirlo” (Ufficio Catechistico diocesano per l’Annuncio e la Catechesi).
Nella prima tappa, lo scorso anno, hanno conosciuto meglio Gesù, nei suoi aspetti di umanità e divinità attraverso episodi che lo vedevano in mezzo alla gente e a contatto con gli ammalati.
Nella seconda tappa, cioè quest’anno, stanno scoprendo il volto di Dio Padre che ci ama e agisce nella Storia. Abbiamo letto direttamente dalla Bibbia il racconto della Creazione, la storie di Abramo, di Giuseppe e di Mosè.
La storia di Mosè ci collega alla Pasqua vissuta dagli Ebrei come uscita salvifica da una situazione di schiavitù vera e propria sotto gli Egiziani; per noi Pasqua significa Salvezza dal peccato e dalla morte attraverso il dono d’amore di Cristo Gesù sulla croce.
Ma quest’anno i bambini di quarta hanno fatto anche esperienza della preghiera di ascolto, leggendo attentamente alcuni Salmi e hanno potuto ripetere le parole che hanno risuonato come belle o importanti nel loro cuore.
Questo momento è sempre molto sentito perché permette ad ognuno di esprimere in modo libero un pensiero personale che la Parola ha suscitato dentro di lui.
Infatti Dio attraverso la sua Parola tocca in modo unico e speciale ognuno di noi, si avvicina e ci fa sentire che non siamo soli.
Le Catechiste di 4ª Elementare: Chiara, Francesca e Paola

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.