Finalmente martedì 18 novembre noi bambini della Scuola dell’Infanzia abbiamo festeggiato un delizioso frutto autunnale: la castagna.
Il sapore delle castagne, una mattinata tra i profumi e i colori dell’autunno, un po’ di sole e un vento frizzante, con la disponibilità del signor Elio e della signora Maria, due super nonni che hanno offerto il loro tempo per cucinare le caldarroste, facendoci vedere passaggio per passaggio come si preparano.
Con questa divertente attività abbiamo avuto la possibilità di sviluppare il piacere di condividere momenti con gli altri e conoscere una ricorrenza tipica che la nostra tradizione festeggia con l’arrivo della stagione autunnale.
Ci siamo divertiti e abbuffati riscaldando le nostre manine con il tepore delle dolci e gialle castagne!!! Una bella esperienza!

I protagonisti

 



 

CANZONE DELLA CASTAGNA

La castagna non si bagna
quando piove su in montagna
nel suo riccio imbaccuccata
al riparo se ne sta
e poi chissà chissà
la castagna dove andrà
nella pentola a bollire
per lessata poi uscire
e nella padella apposta
per chiamarsi caldarrosta
e le mani di un bambino
se fa freddo scalderà.
Questa allegra filastrocca
può sembrare un poco sciocca
ma chi mangia la castagna
sempre sempre ricorderà.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.